Assaporiamo il cibo mentre mangiamo o ci abbuffiamo?
Diciamo di mangiare per GUSTO, ma in realtà dopo 3 o 4 morsi le nostre ghiandole salivari sono sature di quel cibo, che proseguendo nel mangiarlo, diventa insapore.

Spessa capita di mangiare per EMOZIONI. All’inizio mangiamo perché siamo tristi, annoiati, arrabbiati, ma poi continuiamo a farlo, strutturando una abitudine non utile, ogni volta che proviamo queste emozioni. Però non ci sentiamo meglio, anzi!

Quando vediamo quel particolare CIBO, la salivazione aumenta e desideriamo mangiarne grandi quantità. Proprio perché abbiamo strutturato con quel cibo, nel tempo, a causa di diete o divieti, un cattivo rapporto, fino a farlo diventare ancora più desiderabile.

Spesso quando mangiamo siamo DIS-CONNESSI, non attenti e presenti nell’atto di assunzione del cibo. Ovvero non pensiamo a ciò che stiamo facendo. E’ come se ci mettessero una benda sugli occhi (della nostra consapevolezza) e accettassimo di mettere in bocca qualsiasi cosa ci venga proposta.

Le emozioni, le abitudini, certe situazioni, certi cibi, ci inducono a mangiare più di quanto il nostro corpo avrebbe bisogno. Ecco la FAME EMOTIVA che favorisce le ABBUFFATE.

Possiamo riprendere noi il POTERE e non lasciarlo al cibo, alle situazioni, alle emozioni.
RICONNETTENDOCI al NOSTRO CORPO, ai segnali interni che ci invia, alle sensazioni, per scegliere liberamente QUANTO E COME MANGIARE, recuperando il vero senso del gusto e mantenendo per il nostro corpo, il GIUSTO PESO.

 

 

Sono possibili percorsi individuali o di gruppo con

ABBUFFARSI O MANGIARE PER FAME
In ascolto del tuo corpo, del vero senso di fame, del tuo stomaco e mangiando davvero per gusto!

 

Chiedi info: 347-7664127
D.ssa Loconte Giovanna Psicologa Psicoterapeuta – Trainer in Mindful Eating (alimentazione consapevole)

Approfondisci